lunedì 19 novembre 2007

IL LIMBO

Las Palmas 18 Nov 18:37 UTC
28*07’ N
15*25’ W



Las palmas e’ tirata a festa. O meglio:il porto di Las Palmas e’ tirato a festa…(non credo che agli autoctoni gliene freghi piu’ di tanto di quelli che bene o male riterranno degli arricchiti che non hanno altro da fare nella vita che preoccuparsi di spostare la barca ai caraibi d’inverno e riportarla alla dieta mediterranea d’estate).
Comunque sia chi si trovasse a gironzolare per il Marina non potrebbe non avvertire un certo fermento nell’aria, con le barche vestite delle bandiere da parata a formare una selva colorata, piena di fronde svolazzanti le effigi dell’alfabeto marino e le bandiere di paesi lontani e vicini. Con il viavai di ragazzi col sacco in spalla che cercano un imbarco, e di armatori che non sanno come ammazzare il tempo fra un bar e l’altro; con i chiassosi bimbi spagnoli (ed i loro genitori tanto ciarlieri in diretta proporzione alle dimensioni) che ritirano premi e succhiano frappe’. Con gli spazzoloni che strusciano i ponti ponti delle barche piu’ belle, comandati avanti e indietro da divise verynice riempite da ragazzotti e ragazzotte piu’ o meno sorridenti.

Tutti camminano: vanno di qua e di la’. Non si capisce cosa fanno, pero’ vanno. E non lo capisci perche’ in fondo fermo non ci riesci a stare manco tu, trascinato da un ritmo e da quello che sembra un ballo del giorno di festa di un paesino di campagna.
E di fatto fermo non ci devo proprio stare, dato che ormai mancano pochi giorni (forse troppo pochi) alla partenza della regata e di annunci “crew available” in giro ce ne sono fin troppi.
Punto a vantaggio: gli annunci li strappano.
Punto a svantaggio: in qualita’ di annuncio, strappano anche il mio.
Somma zero: entra in gioco la tattica. Ovvero la sottile arte di mettere un annuncio in un posto che sia visibile, ma non troppo, non abbastanza da essere strappato… Mha, per ora I contatti che ho avuto vengono principalmente da internet.

A proposito sono giusto tornato da una barca. Mi accoglie un ragazzo simpatico e gentile: lo skipper. Due chiacchiere (ma ha studiato bene il mio cv e sa gia’ tutto su di me) e poi mi fa sedere in pozzetto mentre va a chiamare l’armatore.
Con la lentezza dell’ultima goccia d’olio che cerchi di far scendere da una bottiglia ormai vuota mi si para davanti un omone spagnolo sulla 50ina che mi scruta severo con una flemma quasi fastidiosa e la faccia torva di uno schivo montanaro dell’entroterra iberico. Capisco perche’ lo skipper simpatico e gentile sarebbe stato entusiasta di avermi a bordo…

Gran duol mi prese al cor quando lo ‘ntesi,
Pero’ che gente di molto valore
Conobbi che ‘n quel limbo eran sospesi.


Ecco, ora e’ il limbo. Lasciare una barca e’ un po’ come lasciare una donna: vuoi fare esperienze nuove, provare consistenze differenti, la vuoi piu’ bagnata, con la poppa piu’ grande o con la tuga piu’ stretta; piu’ alta o piu’ bassa, che rolli o che beccheggi. Se prima una veloce da regata ti teneva sempre all’opera ora ne vuoi una lenta da passeggio. A volte la cambi anche solo per cambiare letto… Ma il punto e’ che fra l’una e l’altra non e’ consigliabile far passare troppo tempo.
La voglia di trovare quella giusta non dev’esser fuorviata dall’utopia di quella “perfetta”, altrimenti ti passan tutte sotto al naso e rimani come un pirla sul molo: solo, e con la trappa in mano…

Cosi’ andammo infino a la lumera,
Parlando cose che ‘l tacere e’ bello,
Si’ com’era ‘l parlar cola’ dov’era.


6 commenti:

gaia ha detto...

Abbiamo lasciato la terra e ci siamo imbarcati sulla nave! Abbiamo tagliato i ponti alle nostre spalle - e non è tutto: abbiamo tagliato la terra dietro di noi: Ebbene navicella! Guardati innanzi! Ai tuoi fianchi c'è l'oceano......

gaia ha detto...

Abbiamo lasciato la terra e ci siamo imbarcati sulla nave! Abbiamo tagliato i ponti alle nostre spalle - e non è tutto: abbiamo tagliato la terra dietro di noi: Ebbene navicella! Guardati innanzi! Ai tuoi fianchi c'è l'oceano......

AndreaC ha detto...

Ciao "Mitticco", tutto bene a las palmas? spero tu possa trovare un passaggio al piu' presto

saluti da amsterdam

Andrea

AndreaC ha detto...

Ciao "Mitticco", tutto bene a las palmas? spero tu possa trovare un passaggio al piu' presto

saluti da amsterdam

Andrea

anna grazia ha detto...

ciao piccolino sono la tua sirena dalla voce melodiosa e dalla bellezza "interna"(ricordati la fotografia in campagna...

anna grazia ha detto...

cccccccccc
iiiiii
aaaa
o

tua sirena